Allerta Meteo: temporali e venti forti in Sicilia

Una perturbazione attiva sul Mediterraneo occidentale continua a provocare piogge e venti forti di scirocco sulla Sicilia. È in corso un avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso ieri dal Dipartimento della Protezione Civile alla quale spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – che prevede per oggi, sabato 21 gennaio, precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale sulla Sardegna, in estensione su Sicilia e Calabria, con venti di burrasca forte, dai quadranti orientali. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).
Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani, domenica 22 gennaio, allerta rossa sulla Sicilia nord orientale, isole minori comprese, sulla Sicilia sud-orientale. Prevista, inoltre, allerta gialla sulla Sicilia nord occidentale. Il quadro meteorologico e delle criticità previste è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

Dalle ore 00:00 di oggi fino alle 24:00 di domani è stata diramata un’allerta rossa per rischio meteo idrogeologico ed idraulico. Tale segnalazione rientra nelle attività di prevenzione ed informazione, nel territorio comunale, della popolazione per una maggiore consapevolezza degli eventuali rischi. Si raccomanda comunque di non sostare nei piani seminterrati e bassi, nei sottopassi e di non transitare e/o sostare nelle zone facilmente allagabili e/o nei torrenti.