AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN FAVORE DI INQUILINI MOROSI INCOLPEVOLI

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN FAVORE DI INQUILINI MOROSI INCOLPEVOLI

Legge 28 ottobre 2013, n. 124

 

“BANDO APERTO” PER L’ASSEGNAZIONE FONDO ANNO 2016.

 

Accesso ai contributi, ai sensi della Legge 28 ottobre 2013, n. 124 e delle Linee Guida approvate dalla Giunta di Governo della Regione Sicilia in data 17/12/2014 ed integrate e modificate dalla Giunta di Governo in data 07 ottobre  2015, da parte dei nuclei familiari titolari di un contratto di locazione pluriennale (3 + 2  o 4 + 4) in possesso di sfratto esecutivo, emesso nell’anno 2016, per morosità incolpevole secondo la definizione data dall’art. 2  del Decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti del 14 maggio 2014.

Il provvedimento di sfratto deve essere stato pronunciato a causa di un’inadempienza nei pagamenti, causata esclusivamente a causa della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare, intervenuta dopo la stipula, per una delle seguenti motivazioni:

  1. Perdita del lavoro per licenziamento;
  2. Accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro;
  3. Cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale;
  4. Mancato rinnovo dei contratti a termine o di lavoro atipici;
  5. Cessazione di attività libero – professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente;
  6. Malattia grave, infortunio o decesso di uno dei  componenti il nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’ impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali documentate.

 

Soggetti Destinatari dei contributi

I contributi sono destinati in favore dei proprietari degli immobili locati su formale istanza avanzata da:

  1. a) inquilini, nei cui confronti sia stato emesso provvedimento di rilascio esecutivo per morosità incolpevole, emesso nell’anno 2016, che sottoscrivano con il proprietario dell’alloggio un nuovo contratto a canone concordato;
  2. b) inquilini la cui ridotta capacità economica non consenta il versamento di un deposito cauzionale per stipulare un nuovo contratto di locazione ( il contributo sarà versato previa acquisizione del contratto e contestualmente al rilascio dell’immobile);
  3. c) inquilini, ai fini del ristoro, anche parziale, del proprietario dell’alloggio, che dimostrino la disponibilità di quest’ ultimo a consentire il differimento dell’esecuzione del provvedimento di rilascio dell’ immobile.

 

Criteri per l’ accesso ai contributi

Sono ammessi al contributo i cittadini residenti in possesso dei seguenti requisiti:

    1. un reddito I.S.E.  non superiore ad € 35.000,00 o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore l.S.E.E. non superiore ad €. 26.000,00 ( dichiarazione ISEE secondo le norme vigenti  a partire dal 01/01/2015). I richiedenti sono tenuti a dichiarare di avere beneficiato, nella dichiarazione IRPEF corrispondente, della detrazione spettante  per il canone di locazione;
    2. Destinatario di atto di intimazione di sfratto per morosità, con citazione per la convalida emesso nell’anno 2016 e di ricadere nella disciplina ordinaria prevista per le procedure esecutive di rilascio;
    3. Sia titolare di un contratto di locazione di unità immobiliare  ad uso abitativo regolarmente registrato e risieda nell’alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno,   (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8  A9 e le unità immobiliari con superficie utile netta interna superiore a 110 mq. Maggiorata del 10% per ogni ulteriore componente del nucleo familiare dopo il quarto);
    4. Residenza nel Comune Torregrotta
    5. Cittadinanza italiana, o di un paese dell’UE, ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’ UE, purché  in possesso di  un regolare titolo di soggiorno;
    6. Inoltre, nessuno dei componenti il nucleo familiare, deve essere titolare di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione nella Città Metropolitana – legge regionale 4 agosto 2015 n. 15 – di residenza di altro immobile  fruibile ed adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare.

 

  • Sono inoltre esclusi dal beneficio i soggetti che hanno ottenuto l’assegnazione di unità immobiliari di edilizia residenziale pubblica locate secondo la normativa regionale o che abbiano rilasciato l’unità immobiliare locata assumendo residenza in altra Regione.

 

 

Criterio preferenziale per l’accesso al contributo

Costituisce criterio preferenziale per la concessione del contributo la presenza all’interno del nucleo familiare anagrafico di almeno un componente che sia:

–          Di almeno un componente ultrasettantenne oppure minore, oppure con invalidità accertata per almeno il 74% oppure in carico ai servizi sociali  o alla ASL per l’attuazione di un progetto assistenziale individuale.

In merito alle dichiarazioni reddituali saranno effettuati controlli a campione a mezzo le competenti autorità.

 

Dimensionamento  del  contributo

L’ importo del contributo  per sanare la morosità  è concedibile nella misura massima di 12 mensilità non pagate alla data di presentazione della domanda e non può superare l`importo di €.8.000,00. Il canone di locazione annuo, rilevabile  dal contratto valido e registrato, non può essere superiore ad €.8.000,00.

 

Il contributo per la “ morosità incolpevole” sarà erogato direttamente al proprietario previa dichiarazione:

  • del numero delle mensilità del canone di locazione non pagate, sino ad un massimo di 12 mensilità;
  • di stipulare eventuale nuovo contratto a canone concordato;
  • di accettare, nel caso di nuovo contratto a canone concordato, il contributo in conto versamento deposito cauzionale;
  • di non attivare le procedure per il rilascio dell’alloggio almeno per i mesi corrispondenti al contributo percepito, sempre che l’inquilino sia in regola con il pagamento delle mensilità successive.

L’elenco dei soggetti richiedenti che hanno diritto al contributo sarà  trasmesso alle Prefetture.

Il contributo sarà concesso tenuto conto dei sopracitati criteri ed eventuali indicazioni emanate dalla Regione Siciliana fino ad esaurimento e nei limiti delle risorse assegnate al Comune di Torregrotta per l’anno 2016. Il contributo è alternativo e non cumulabile con i contributi previsti dalla Legge 431/98 “Fondo Nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione”.

 

Presentazione istanza

La  domanda per ottenere il beneficio di cui al presente “Bando Aperto”, completa della documentazione richiesta,  dovrà  essere consegnata o inviata al protocollo generale del Comune di Torregrotta.

 

Tutte le in le informazioni utili, unitamente al modulo di domanda potranno, essere richieste presso l’ufficio Servizi Sociali dal Lunedì al Venerdì negli orari di ricevimento al pubblico. Il bando ed il modello di domanda sono disponibili sul sito istituzionale del Comune  www.torregrotta.gov.it

 

 

Torregrotta, 23/03/2017

 

 

L’Assessore ai Servizi Sociali                                                                                            Il Sindaco

(Dott. Pavone Giuseppe)                                                                                     (Dott. Ximone Corrado)

 

BANDO MOROSITA 2016 PUBBLICATO

MODELLO DOMANDA 2016 PUBBLICATO