Riqualificazione del dismesso mattatoio comunale, i dettagli del progetto finanziato dalla Città Metropolitana

Lo scorso 21 aprile il Sindaco della Città  Metropolitana, con proprio decreto, ha approvato una graduatoria di progetti candidati al finanziamento di cui al DPCM del 25/05/2016 – Bando per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città  metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia e della città  di Aosta.

La graduatoria si compone di 84 progetti pervenuti entro i termini e conformi alle prescrizioni, di cui i primi 44 rientrano nel limite massimo concedibile di 40 milioni di euro e, pertanto, ammessi al finanziamento. Tra questi risulta il progetto redatto dall’Ufficio Tecnico Comunale di Torregrotta per la realizzazione di un centro di aggregazione e di produzione artistica all’interno del dismesso mattatoio comunale, per complessivi €915.000.

Corrado Ximone, sindaco di Torregrotta, ha dichiarato: Si tratta di un edificio risalente agli anni 60, di circa 290 mq su un’area totale di progetto di 1000 mq, per il quale sono previsti interventi di risanamento di fondazioni e strutture in cemento armato, di consolidamento del terreno, di ricostituzione di intonaci ammalorati e della parte degradata del calcestruzzo, di impermeabilizzazione del solaio di copertura, di raccolta e smaltimento delle acque bianche e meteoriche, di smaltimento delle acque nere, di rifacimento degli intonaci interni ed esterni, di sostituzione degli infissi e della pavimentazione interna ed esterna.

Il progetto prevede altresì la sistemazione dell’area esterna con la realizzazione di parcheggi, la creazione di percorsi pedonali e carrabili e di spazi verdi. Inoltre, l’esposizione degli ambienti che garantisce un’ottimale illuminazione degli stessi e l’utilizzo di impianti tecnologici per lo sfruttamento delle energie rinnovabili consentiranno di abbattere in maniera considerevole i costi di gestione. La struttura si comporrà  di un ufficio di segreteria, due aule didattiche, un laboratorio artistico, un laboratorio teatrale ed una sala prove. Attraverso il recupero del fabbricato esistente consegneremo alla collettività  una struttura che certamente contribuirà  ad elevare la qualità  della vita attraverso il rafforzamento dell’offerta culturale legata alle arti.