Passaggio in ANPR

Dopo la possibilità di emettere anche sul nostro territorio la carta d'identità elettronica i Servizi demografici del Comune di TORREGROTTA raggiungono l'ambizioso traguardo del subentro nelle Anagrafi Nazionali  infatti Venerdi 21 Febbraio c.a. è stato eseguita la fase finale del passaggio all’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente - ANPR, la banca dati nazionale prevista dal codice dell’amministrazione digitale. Dopo aver superato  le fasi di test, pre-subentro e il censimento degli utenti e delle postazioni,è stato effettuato  l’ultimo step necessario per la migrazione di tutti i dati raccolti nella banca dati nazionale, dove saranno trasferite progressivamente le anagrafi dei 7.978 Comuni italiani per realizzare il riferimento unico per la Pubblica amministrazione, le società partecipate e i gestori di servizi pubblici.Step che ha richiesto la sospensione  al pubblico degli sportelli anagrafici.

L’ANPR è un progetto dell'Agenda Digitale Italiana e rappresenta il tassello principale di una complessa revisione dei sistemi informativi della PA, finalizzato a favorire il processo di digitalizzazione della PA e il miglioramento dei servizi a cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni attraverso l'integrazione dei sistemi informativi pubblici e la semplificazione dei processi amministrativi, riducendo sensibilmente tempi e costi.

Il passaggio ad ANPR del Comune di Torregrotta, inoltre, introdurrà significativi vantaggi per la popolazione residente. Per il cittadino, il vantaggio più immediato è rappresentato dalla possibilità di richiedere i propri certificati anagrafici in qualsiasi Comune subentrato in ANPR, e non solo in quello di residenza, indipendentemente dal luogo di nascita e di residenza. Inoltre, quando le altre amministrazioni che giornalmente dialogano con il Comune, saranno anch'esse integrate con ANPR, sarà istantaneo lo scambio di informazioni necessarie per accedere ai servizi demografici (pubblicazioni di matrimonio, separazioni e divorzi davanti agli ufficiali di Stato civile, celebrazioni di riti civili, ecc.), così come agli altri servizi pubblici erogati da enti collegati all'anagrafe nazionale (Motorizzazione civile, Agenzia delle Entrate, Inps, ecc.).

Altri vantaggi riguardano il rapporto tra il Comune ed altri enti ed amministrazioni, tutti connessi all'utilizzo di un'unica banca dati anagrafica a livello nazionale. Lo snellimento delle pratiche, e in particolare quelle di residenza, la rapidità e la facilità di accesso alle informazioni, l'attendibilità e la sicurezza dei dati (non si verificheranno più trascrizioni errate, ad esempio) apporteranno significativi vantaggi ai cittadini, che potranno usufruire di una migliore qualità dei servizi anagrafici.