Servizi Sociali

Attività generali

  • Cura l’accoglienza del cittadino, l’ascolto, l’informazioni, l’orientamento, l’accompagnamento;
  • Elabora e realizza la progettazione sociale dell’Ente;
  • Predispone, coordina e realizza gli interventi sociali rivolti all’intera cittadinanza;
  • Elabora e realizza progetti specifici di ricerca-intervento in relazione ai bisogni, alle problematiche e al disagio delle varie fasce di popolazione
  • Istruttoria socio-economica degli interventi da attuare ai sensi della L.328/2000e delle leggi del settore
  • Rapporti istituzionali con Tribunali,Provincia,Regione,Prefettura,ASP Consultori
  • Mette in atto ogni intervento utile all’assolvimento dell’obbligo scolastico e formativo nei confronti degli inadempienti, attraverso l’organizzazione e la realizzazione di specifiche attività individualizzate;
  • Predispone l’affidamento a terzi dei servizi esternalizzati;
  • Attua interventi volti a valorizzare e sostenere le responsabilità familiari, le capacità genitoriali, le pari opportunità e la condivisione delle responsabilità tra uomo e donna, anche organizzando la formazione continua dei cittadini interessati;
  • Riceve le segnalazioni da parte di cittadini, scuole e servizi territoriali su situazioni di rischio ed interviene di conseguenza, con interventi individualizzati e collettivi;
  • Elabora relazioni ed invia segnalazioni di minori ad alto rischio al Tribunale dei Minori;
  • Elabora relazioni ed invia segnalazioni di situazioni al alto rischio al Giudice Tutelare e collabora con lo stesso per la tutela delle situazioni;
  • Effettua per conto del Tribunale e della Procura Minorili indagini su casi di minori con situazioni di disagio conclamato;
  • Programma, cura e gestisce gli interventi ai minori in affidamento al servizio sociale
  • Cura con l’Ambito Territoriale le autorizzazioni al funzionamento delle strutture residenziali e semiresidenziali per minori e gestisce gli inserimenti di minori in strutture o in comunità (L.R. 8/2005);
  • Gestisce in convenzione con l’Autorità per l’energia elettrica e il gas il fondo di solidarietà costituito dall’applicazione dell’1% della tariffa di distribuzione ( art. 10 Del.Autorità n. 237/2000);
  • Programma, coordina e gestisce le attività ricreative e di integrazione sociale degli anziani anche attraverso un Centro;
  • Eroga prestazioni socio -assistenziali di base di competenza del comune rivolte a famiglie, minori, anziani, portatori di handicap;
  • Interviene a sostegno delle famiglie che accudiscono persone anziane, in alternativa alla istituzionalizzazione;
  • Cura le competenze di tutela degli anziani soli avviando l’iter per la nomina dell’amministratore di sostegno (L. 6/2004);
  • Cura e gestisce i procedimenti relativi all’alfabetizzazione dei minori extracomunitari all’interno delle istituzioni scolastiche o attraverso progetti di integrazione sociale nei servizi di aggregazione extrascolastici (L.286/98),coprogettando e collaborando con gli organismi periferici dello stato e con gli altri uffici comunali per l’inserimento scolastico;
  • Promuove l’integrazione degli stranieri nel contesto cittadino e pone in atto interventi a sostegno dei nuclei familiari immigrati finalizzati al lavoro e all’alloggio;
  • Cura e gestisce i procedimenti relativi all’inserimento scolastico dei portatori di handicap attraverso l’assistenza alla persona, domiciliare o scolastica, in stretta collaborazione con il servizio di riabilitazione minori e adulti, con il C.S.M., con le istituzioni scolastiche(L. 104/92) , con la Regione a e con gli altri uffici comunali per l’inserimento scolastico;
  • Svolge le funzioni affidate ai comuni dalla Provincia dal 2005 relativamente all’assistenza agli illegittimi e alle ragazze madri, ai sordi e ai ciechi (art. 8- comma 4 L.328/2000);
  • Elabora progetti sociali e socio-educativi-ricreativi a corredo di richieste di finanziamenti regionali e ministeriali, li realizza e li valuta;
  • Partecipa alla progettazione, coordina e realizza le iniziative volte alla promozione della salute in età adolescenziale a livello d’ambito;
  • Elabora e gestisce le convenzioni, i protocolli di intesa e gli accordi di programma per i servizi di competenza;
  • Collabora con gli uffici tecnici dell’Ente per la manutenzione dei locali destinati ai servizi del settore;
  • Provvede alle forniture necessarie al funzionamento dei servizi e dei progetti attuati;
  • Provvede al funzionamento del mezzo di mobilità sociale denominato “AMICO TAXI”
  • Gestisce le polizze assicurative per i servizi di competenza;
  • Cura e gestisce l’istruttoria per l’erogazione dell’assegno di maternità e per l’assegno ai nuclei familiari con 3 o più figli (Art. 66 e art. 65 della L. 448/1998);
  • Cura e gestisce i contributi relativi alla Legge 431/1998 – art. 11- (fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione);
  • Cura e gestisce i contributi relativi alla L. 289/ 2002 -art. 46 comma 2 – (contributi a favore di famiglie e coppie di nuova costituzione per l’acquisto della prima casa di abitazione);
  • effettua i monitoraggi e la valutazione sulla qualità dei servizi erogati;
  • Elabora le statistiche dei servizi di competenza;
  • Collabora con la Guardia di Finanza – Comando Tenenza di Milazzo – predisponendo la documentazione necessaria al controllo delle autocertificazioni presentate dai cittadini residenti al momento della richiesta di benefici economici ( D.Lgs 130/2000);